Il Vino

Le nostre vigne hanno come sistema di allevamento il cordone speronato ed una densità d'impianto pari a 7.000 viti ad ettaro. Le rese unitarie corrispondono ad un massimo di 800 grammi di uva per ogni pianta. La vendemmia avviene, generalmente, nella terza decade di Settembre. La fermentazione-macerazione ha luogo in tini tronco-conici di rovere di Slavonia, dove il mosto non supera la temperatura massima di 28° C. Il periodo di contatto tra bucce e mosto ha una durata che solo a volte va oltre i 15 giorni, e le operazioni alle quali si ricorre in questa fase sono abbondanti rimontaggi all’aria e “delestages”.

Impieghiamo lieviti selezionati, ma poco invadenti nei confronti della personalità del territorio. L'affinamento in legno, della durata di 24 mesi, ha luogo sia in tonneaux di rovere francese da 5 hl di primo e di secondo passaggio che nei tini di rovere di Slavonia. Trascorrono pochi mesi di permanenza in acciaio tra l’invecchiamento in legno e l’imbottigliamento; quest’ultima operazione chiude il ciclo di cantina del vino, che può essere quindi commercializzato dopo almeno altri 3 anni di permanenza in bottiglia.

La versione Riserva del nostro Brunello rappresenta una selezione di uve da uno o da entrambi i nostri vigneti; tale selezione viene lavorata separatamente fino alla chiusura del periodo di invecchiamento in legno. La Riserva viene immessa in commercio ben oltre il minimo di 6 anni di tempo a partire dalla vendemmia.